Foto dall'Isola (Ecologica)

La situazione emergenziale dei rifiuti a Trani

SVEGLIA TRANESI, STANNO DISTRUGGENDO AMET

Il silenzio del nuovo Amministratore Delegato di AMET

Video a 5 Stelle





6 giu 2015

Trani brucia ma noi non ci arrendiamo!

Una delle immagini da Google Maps (con le nostre note) che abbiamo utilizzato per l'azione di ricerca del rogo.


Sono diverse notti (sicuramente dal 31 maggio) che la città viene regolarmente invasa nelle ore notturne da una fortissima puzza di bruciato. In molti, sui social network, persino nelle città limitrofe, hanno cominciato a chiedersi la natura di tale odore nauseabondo che, essendo molto acre, non faceva presagire nulla di buono.

Nella notte tra il 3 ed il 4 giugno abbiamo deciso di volere vederci chiaro in questa storia. Coinvolgendo altri cittadini, abbiamo setacciato l'agro tranese alla ricerca del rogo supportando l'azione delle forze dell'ordine.

Ci siamo accorti che l'area maggiormente interessata era quella di Capirro: infatti, lì l'aria era davvero irrespirabile ed abbiamo avvertito diversi sintomi dal forte bruciore alla gola e problemi intestinali.

La scorsa notte abbiamo intensificato le ricerche, restringendole all'area in questione ed abbiamo finalmente individuato il luogo del rogo in una cava dismessa non molto distante dalla discarica comunale.

Abbiamo immediatamente allertato Polizia e Carabinieri che si sono recati sul posto e, verificata la veridicità della nostra segnalazione, hanno a loro volta richiesto l'intervento dei vigili del fuoco. A causa del buio e delle forti esalazioni hanno rimandato l'intervento alle prime luci dell'alba, coinvolgendo guardie campestri, Arpa e protezione civile. Stante la gravità della situazione è stata allertato anche il Commissario Straordinario il quale ha predisposto le opportune azioni tese allo spegnimento del rogo.

Si tratta, dunque, di un incendio che va avanti da più giorni, in cui stanno bruciando sostanze ignote ma sicuramente dannose per la nostra salute.

Messa fine all'emergenza, vogliamo andare a fondo anche qui. Sappiamo che non è la prima volta che quella cava viene interessata da incendi di questo tipo, sappiamo che le precedenti amministrazioni nulla hanno fatto per evitare che il problema si ripetesse. Come al solito si deve arrivare sempre alle estreme conseguenze.

In ogni caso, noi procederemo con un esposto in Procura affinché venga fatta chiarezza su questo episodio, ma anche sulle eventuali responsabilità di carattere penale che dovessero ravvisarsi.

3 giu 2015

Esito del voto del 31 maggio: il popolo del MoVimento 5 Stelle è sempre più numeroso!


Antonella Papagni: 9,91% - Lista Movimento 5 Stelle: 8,75%


Come ampiamente previsto, gli elettori del Movimento 5 Stelle sono aumentati, e a loro va il nostro ringraziamento più sentito. Il merito di questo risultato è da attribuire agli instancabili attivisti e ai loro sostenitori, che hanno fondato la loro incrollabile fiducia su un operato durato circa tre anni. Un operato fatto di coraggio, gazebo in piazza, raccolte firme, agorà con i nostri parlamentari, azioni di denuncia e controazioni di proposta.

Gli elettori del Movimento hanno condiviso un percorso basato sulla solidità e concretezza del progetto, sulla chiarezza delle idee, sul messaggio di reale rottura con il passato; hanno potuto tastare con mano la partecipazione attiva alla redazione del programma, l'apertura del Movimento 5 Stelle a chiunque voglia contribuire seriamente al cambiamento. E ora quel cambiamento è in atto. Con l'ingresso dei nostri rappresentanti portavoce nel palazzo tutto sarà più controllato. Ce la metteremo tutta per eliminare ombre e sospetti: la prossima amministrazione sarà sotto la lente vigile del Movimento. Non ci sarà più il distacco delle istituzioni dal popolo - comportamento cui purtroppo ci avevano abituato i vecchi deludenti amministratori.

Siamo già all'opera per la fase realizzativa ed esecutiva del nostro programma; faremo le nostre proposte all'amministrazione entrante e sarà loro responsabilità prenderne atto e valutarle. Ricorderemo a chi governerà che tali proposte provengono dal popolo, sono lo specchio della reale volontà degli elettori, non di piccoli centri di interessi. Ma un paio di domande, anche ora, possiamo porgerle ad almeno uno dei due candidati del ballottaggio: come saranno scelti i loro assessori? Li pescherà dall'interno delle loro coalizioni, come hanno sempre fatto finora, portando Trani alla rovina, o li sceglierà per competenze e provata esperienza dall'esterno? Farà il gioco della "poltrona", nominando assessori i consiglieri già eletti, per garantire poltrone in più ai loro amici non eletti, o si mostrerà diversi dai riserbato e tarantini, per una Trani migliore? Consentiteci i nostri dubbi. E i nostri dubbi, ricordiamolo, sono i dubbi del popolo.

A proposito di coalizioni, la tanto decantata rottura col passato, la diversità rispetto al sistema, non c'è stata in campagna elettorale: tutti, tranne noi del Movimento 5 Stelle, hanno infarcito, per l'ennesima volta, le loro liste di parenti, amici, conoscenti, contatti facebook, senza nessuna prospettiva politica, raccattati per disperazione, per ottenere qualche voto in più. Pessima figura per chi vuole dare un segnale di innovazione e ringiovanimento.
Per fortuna ci siamo noi. Grazie ancora a chi ci ha votati, non vi deluderemo.

20 mag 2015

CANDIDATURA PER RUOLO DI ASSESSORE COMUNE DI TRANI - Amministrative 2015

Il Movimento 5 Stelle Trani intende avviare la selezione degli Assessori già prima delle elezioni. Essi saranno scelti tra persone Competenti ed Indipendenti, non necessariamente iscritte al Movimento 5 Stelle, che dimostrino piena adesione al programma e reale volontà di realizzarlo.

PERCORSO DI SCELTA DEGLI ASSESSORI

Tutti coloro che ritengono di aver le competenze necessarie per ricoprire il ruolo di assessore comunale dovranno inviare all'indirizzo email: m5strani@gmail.com  il proprio curriculum e quant'altro di seguito indicato, in formato pdf. Il curriculum dev'essere corredato di lettera di presentazione avente come oggetto "Candidatura ad Assessorato: [nome assessorato], presso il Comune di Trani, per l'amministrazione 2015/2020", scegliendo tra:

A - Bilancio e Patrimonio
B - Urbanistica e Lavori Pubblici
C - Cultura e Istruzione
D - Politiche ambientali ed energetiche
E - Politiche per il lavoro, il commercio, l'artigianato e le attività produttive.

(Per i dettagli delle deleghe attribuite ad ogni assessorato vedi quanto più avanti riportato)

Il Candidato non potrà inviare più di una candidatura.

Ogni curriculum dovrà essere accompagnato da:

- Dichiarazione di non avere condanne penali o carichi pendenti (il certificato penale e il casellario giudiziario saranno consegnati in caso di designazione in pectore) e di non essere, al momento iscritti a partiti politici;
- Eventuali precedenti iscrizioni a partiti politici, movimenti o liste civiche;
- Eventuali ruoli svolti in passato per partiti politici, movimenti o liste civiche.

La mancata ricezione della documentazione completa innanzi richiesta sarà motivo di esclusione immediata che verrà comunicata all'interessato con e-mail di risposta.

Tutti coloro che avranno presentato domanda di candidatura valida saranno ammessi con riserva alla verifica di dichiarato.

La verifica sarà effettuata in sede di colloquio mediante convocazione inviata tramite e-mail.

                                                                                   MoVimento 5 Stelle Trani

4 mag 2015

La Buona Scuola si fa con l'Impegno, non con la Repressione.


Nei giorni in cui la cattiva riforma di Renzi sulla Scuola tocca l'unico elemento di cui in Italia possiamo andare fieri, ovvero il personale scolastico, la sua preparazione e la sua indipendenza, il Movimento 5 Stelle si è attivato in tutta la Puglia per risolvere quello che invece è il vero dramma: la fatiscenza ed in alcuni casi la pericolosità delle strutture in cui studiano i nostri bambini.

Monitorando costantemente le possibilità di finanziamento, abbiamo rilevato che vi era un Avviso Pubblico emanato dalla regione Puglia, volto a finanziare progetti di ristrutturazione e nuova costruzione di edifici scolastici.

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle, con l'iniziativa #MuriMaestri, hanno dunque preparato la documentazione necessaria, l'hanno protocollata al Comune di Trani in data 25 marzo ed hanno sensibilizzato l'Ufficio Tecnico ed il Commissario affinchè ci si adoperasse per segnalare le scuole che, per le loro caratteristiche, godevano di un buon punteggio iniziale.

In seguito al nostro tempestivo sollecito, il Comune di Trani ha potuto presentare due istanze di finanziamento:
- Scuola Collodi, con un importo richiesto di 318.000 euro.
- Scuola Pertini, con un importo richiesto di 475.000 euro.
Continueremo pertanto il nostro impegno nel controllo sulle procedure di assegnazione dei finanziamenti.

Esprimiamo inoltre la massima solidarietà al mondo della Scuola che in questi giorni, con scioperi e manifestazioni, anche a Trani, si sta opponendo al ddl “Buona Scuola” voluto da Renzi e dal PD.
Questa riforma, tra le varie sciagure, apre le porte all'introduzione della corruzione e del clientelismo nelle modalità di assunzione dei docenti.
Fino ad oggi le assunzioni sono state eseguite attingendo a graduatorie provinciali trasparenti e facilmente controllabili, in cui il punteggio di ogni insegnante è determinato dai titoli (lauree, master, corsi di specializzazione, ecc.) ed esperienza (anni di insegnamento).
La riforma vuole cancellare le graduatorie, dando potere al dirigente scolastico di scegliere i docenti che risultano più adatti a soddisfare le esigenze delle scuole e propone, sulla base dei piani triennali, incarichi ai docenti iscritti negli albi territoriali.
Questo significa, da una parte non avere più nessuna trasparenza nelle procedure di assunzione, e dall'altra avere sotto ricatto continuo chi educa le future generazioni.

Noi crediamo che una vera Buona Scuola debba rispondere alle richieste di insegnanti e studenti.

Per questo il Movimento 5 Stelle sta lottando a livello nazionale per cancellare questa riforma nelle commissioni e in parlamento, così come a Trani è stato impegnato nella difesa dell'Istituto Alberghiero che l'alter ego locale di Renzi, Spina, voleva smantellare.

E tanti altri obiettivi raggiungeremo per la Città, in primis istituendo una Conferenza di Servizi per l'efficentamento gestionale del patrimonio scolastico che metta intorno ad uno stesso tavolo il Comune, la provincia proprietaria degli immobili degli istituti di istruzione superiore, i dirigenti scolastici, le associazioni e le cooperative culturali, sportive e che si occupano di integrazione sociale, per progettare e realizzare un'azione condivisa e coordinata per la migliore utilizzazione degli spazi scolastici e contro la dispersione scolastica.

P.S.: ma il PD di Trani domani che fa? Protesta o fa finta di niente?

Vincenzo Di Cugno

3 mag 2015

#FirmateQui, facciamo vincere i Cittadini Tranesi!



Il Movimento 5 Stelle Trani ha proposto alla propria Candidata Sindaco Antonella Papagni di sottoscrivere un documento.

E lei ha accettato.

Di cosa si tratta?

E' un impegno pubblico a ridurre i costi della politica, a rendere trasparente l'attività amministrativa e a non inquinare la campagna elettorale.

Gli attivisti tranesi del Movimento hanno inoltre invitato la propria portavoce Antonella Papagni a sottoporre il documento a tutti gli altri candidati sindaco.

Se tutti firmano, il Cittadino Tranese avrà ottenuto un primo risultato, a prescindere da chi sarà eletto.

Avanti, #FirmateQui