19 mag 2020

UNA PAROLA DI MENO

UNA PAROLA DI MENO

Abbiamo atteso fino ad oggi per verificare se l’Assessore Di Gregorio avesse risposto alla nostra mail sull’impiego del progetto per la realizzazione di una nuova isola ecologica ai fini di poter partecipare all’Avviso pubblico della Regione Puglia.

Ad oggi nessuna risposta alla nostra interrogazione è arrivata ma l’assessore non ha voluto astenersi dal replicare ad un nostro articolo in cui vi era una semplice e precisa domanda.

Il Progetto è stato presentato per partecipare al Bando o è rimasto nel cassetto?

Dopo tantissime parole, numeri, risorse regionali destinate alla discarica e all’acquisto di automezzi  attrezzature per l’avvio della raccolta differenziata porta a porta (ahinoi a fine legislatura non ancora avviata e con un ricorso al Consiglio di Stato), dopo aver riferito di aver presentato un'altro nuovo progetto per l’isola ecologica esistente di Trani denominata “L’indice” in quanto quello già pagato, a suo dire, non rispondeva ai criteri dell’avviso della Regione, l’assessore ha scritto questo:

“La Regione ha annunciato che ci saranno altri avvisi pubblici per la realizzazione di nuove isole ecologiche  a cui il Comune di Trani parteciperà con il progetto già esistente”

E nientemeno ci sono volute tante parole, tanti numeri, tanta auto convinzione di diligenza per dire che il progetto pagato dai cittadini è ancora nel cassetto?

Speriamo per il futuro, progetto obsoleto permettendo, che la sua scarsa dimestichezza con gli Avvisi Regionali che egli stesso ha ammesso non sfoci in una insensata felicità.

I portavoce del Movimento Cinque Stelle Trani
Luisa Di Lernia e Vito Branà