PROGETTI UTILI ALLA COLLETTIVITA’, DOPO MESI QUALCOSA SI MUOVE.



PROGETTI UTILI ALLA COLLETTIVITA’, DOPO MESI QUALCOSA SI MUOVE.

 

Il Comune di Trani ha pubblicato l’avviso pubblico per acquisire le manifestazioni di interesse volte ad individuare enti pubblici e enti del terzo settore per la realizzazione di Progetti Utili alla Collettività (PUC) che saranno realizzati dai beneficiari del Reddito di Cittadinanza per i territori di Trani e Bisceglie.

La nostra azione per la realizzazione dei PUC era iniziata già nella precedente legislatura attraverso la portavoce Luisa di Lernia ed è stata ribadita dal portavoce Vito Branà e dagli attivisti  ad ottobre del 2020 sollecitando l’azione  del dirigente Attolico, quale principale attuatore delle procedure per la realizzazione dei PUC (https://www.facebook.com/Trani5Stelle/posts/3483194828427912)

Infatti. già ad ottobre, alcuni comuni pugliesi e tanti comuni italiani avevano attuato tutte le procedure affinchè potessero partire alcuni progetti direttamente predisposti dagli stessi comuni e che riguardavano tra gli altri i seguenti ambiti:

-Aree verdi e centri storici: recupero aree degradate, manutenzione ,  pulizia centro storico, pitturazione muretti, ripristino piante e aiuole, sistemazione giochi e arredi dei giardini, vigilanza;

-Anziani e disabili: spesa a domicilio, accompagnamento presso strutture socio-sanitarie, uffici, ritiro ricette mediche, consegna farmaci;

-Quartieri: Raccolta piccoli rifiuti, cura del quartiere assegnato, vigilanza contrasto rifiuti, piccole manutenzioni;

- Spiaggie: Pulizia,  vigilanza, accompagnamento anziani e bambini, sportello informativo;

- Biblioteca: Catalogazione volumi, pulizia, vigilanza, percorsi di lettura per bambini, organizzazione di eventi, front e back office

- Scuole: pulizia e pitturazioni pareti, piccole manutenzioni, rifacimento giardini, laboratori botanici, risistemazione giochi, riorganizzazione spazi.

Abbiamo sollecitato tramite PEC a dicembre 2020 nuovamente il dirigente, l’assessore, il Sindaco e il Presidente del Consiglio comunale chiedendo le motivazioni che impedivano l’avvio dei PUC (https://www.trani5stelle.it/2020/12/linsostenibile-ritardo-nellavvio-dei-puc.html).  

Siamo stati quindi favorevolmente sorpresi nel leggere la pubblicazione dell’avviso pubblico per la realizzazione dei PUC. Con i progetti i beneficiari del reddito di cittadinanza dovranno prestare da un  minimo di 8 ore ad un massimo di 16 di lavoro settimanale. uesto a nostro avvoisAQ

Questo consentirà un maggior controllo dei beneficiari del reddito per evitare alcune storture.

La nostra azione di stimolo e di impulso verso le funzioni della pubblica amministrazione e verso le forze di maggioranza continua con l’unico fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini tranesi attraverso la salvaguardia dell’ambiente e la cura della cosa pubblica.

Gli attivisti e il portavoce del Movimento Cinque Stelle Vito Branà




Share this:

M5S TRANI

Siamo il Movimento 5 Stelle Trani, persone libere e lontane dai gruppi di potere, donne e uomini che hanno smesso di delegare e che lottano per difendere la Città in cui vivono. La nostra è una Rivoluzione Culturale che vuole portare tutti alla consapevolezza dei propri diritti e dei propri doveri, ad una approfondita conoscenza della realtà e all'elaborazione di soluzioni che mirino al bene comune e all'interesse di tutti.

0 commenti