27 mag 2014

IL MOVIMENTO 5 STELLE RINGRAZIA I CITTADINI E LANCIA UNA NUOVA MODA


Il Movimento 5 Stelle ha ottenuto a Trani quasi il 27% dei consensi alleeuropee, migliorando sensibilmente la media nazionale.
Un ottimo risultato che vorremmo condividere e commentare con Voi Cittadini che nel corso di questi mesi vi siete avvicinati al Movimento, alle sue proposte e alle sue battaglie.
Avete deciso di premiare l’informazione, la condivisione degli obiettivi e la costante presenza sul territorio degli attivisti e quindi di premiare voi stessi; avete dimostrato che non sono necessarie tessere di partito, né grandi capitali da investire nelle campagne elettorali per formare un’opinione libera e consapevole.
Noi, a Trani, per questa campagna elettorale abbiamo speso solo 284 euro (autofinanziandoci); ciò dimostra che si può fare politica senza soldi pubblici!
Il M5S Trani sta affrontando la problematica della mancata trasparenza della gestione di Amet e la pericolosa questione ambientale derivante dalla discarica AMIU, in maniera puntuale ed approfondita, coinvolgendo anche i nostri rappresentanti nel Parlamento Italiano.
Non esistono barriere, perché da noi, a differenza che nei partiti tradizionali, gli eletti sono nostri portavoce e non spariscono dopo il risultato elettorale conseguito.
Ora tocca ai neoparlamentari europei con i quali c’è già un filo diretto.
Un augurio di cuore alla guerriera spartana Rosa D’Amato che saprà portare all’attenzione dell’Europa le tante problematiche della nostra Puglia.

Facciamo i complimenti al PD di Trani che è riuscito ad ottenere il 30,5% nonostante il 41% a livello nazionale (meno 11%) ma che si sta preparando a recuperare questo gap con accordicchi che scimmiottano quelli nazionali (Renzi- Alfano).
Facciamo i complimenti a Forza Italia per le 2.076 preferenze a Raffaele Fitto, coautore insieme alla Sig.ra Gentile del PD, anch’essa suffragata a Trani, del romanzo horror ‘Chiudete l’Ospedale’, ma soprattutto campione delle aule giudiziarie in quanto condannato a 4 anni di reclusione per corruzione, finanziamento illecito ai partiti, abuso d’ufficio e interdizione per 5 anni dai pubblici uffici poiché, secondo i giudici, incassò un finanziamento di mezzo milione di euro in favore del suo movimento politico ‘La Puglia Prima di Tutto’.
Di conseguenza, complimenti anche al Sindaco di Trani, esponente del suddetto partito che ha fatto l’onore di menzionarci con la frase che riportiamo: “Quanto ai 5 Stelle, una considerazione: a Trani le mode giungono sempre tardi. Nel boom del Movimento (2012) i grillini di casa nostra raccolsero meno del 2%. Oggi, con Grillo sonoramente bocciato dal Paese, raccolgono a Trani quasi il 27%.”.
Beh, diciamo grazie al sindaco per aver evidenziato la crescita del Movimento a Trani, non ci aspettavamo che lo rimarcasse proprio lui. Quanto alle mode, sì, siamo fuori moda: considerando che l’attuale trend dei partiti è quello di infarcire le liste con pregiudicati, condannati e indagati, noi non lo facciamo.
A noi le mode piace lanciarle piuttosto che seguirle.

L’onestà andrà di moda.
Anche qui.

Movimento 5 Stelle Trani